Vedi sulla Mappa
Dove e quando

Inizio: 22 ottobre 2019

Fine: 31 ottobre 2019

BEST PRACTICE NELLA GESTIONE DELLE FERITE DI DIFFICILE GUARIGIONE E CORRETTO UTILIZZO DELLE MEDICAZIONI AVANZATE –NPWT- E BENDAGGIO ELASTOCOPRESSIVO

SEDE HC TRAINING Via Vallerotonda, 13

Giorni Corso:
22-10-2019 (14:00~18:30)
29-10-2019 (14:30~18:30)
31-10-2019 (14:30~19:00)

BEST PRACTICE NELLA GESTIONE DELLE FERITE DI DIFFICILE GUARIGIONE E CORRETTO UTILIZZO DELLE MEDICAZIONI AVANZATE –NPWT- E BENDAGGIO ELASTOCOPRESSIVO

Tipologia: Formazione residenziale (RES)




Obiettivo: Linee guida - Protocolli - Procedure
Target dell'evento: Infermiere, Infermiere pediatrico, Medico chirurgo
Lingua: Italiano
Traduzione Simultanea: No
Materiale Didattico: Slide delle relazioni e/o approfondimenti
Crediti ECM stimati: 16.8
Modalità di Verifica: Produzione/elaborazione di un documento
Tempo totale di formazione: 12h
Frequenza Minima: 90% del tempo di formazione


Responsabile Scientifico:
MARIA LUISA VENEZIANO, INFERMIERA - Coordinatore Infermieristico in staff Qualità e Risk Management e Infermiere consulente in Wound Care- PRD/120906.09 presso Azienda Universitaria Policlinico Umberto I, Roma.

Docenti:
MARIA LUISA VENEZIANO, Infermiere - Infermiere

Il corso intende raggiungere i seguenti obiettivi:
• Fornire gli strumenti per l’inquadramento, la valutazione e la gestione nel paziente portatore di lesioni cutanee, con particolare riferimento alle lesioni hard to healing. Conoscenza delle innovazioni tecniche, dei nuovi materiali e dispositivi.
• Fornire indicazioni rispetto all’identificazione delle priorità di trattamento in relazione al tipo di lesione cutanea, prendendo in esame le caratteristiche, le tecniche di detersione, le indicazioni sui prodotti e le metodologie di Debridement, secondo i principi e le procedure dell’evidence based practice (EBM – EBN – EBP).
• Descrizione Accrescere conoscenze, abilità e competenze individuali; utilizzare lo stesso “linguaggio” tecnico scientifico; acquisire responsabilità condivisa nella “presa in carico” del paziente.
• Sviluppare strategie di comunicazione tra operatori sanitari e pazienti, condizione sine qua non per il miglioramento dell’alfabetizzazione sanitaria e l’umanizzazione delle cure.

Quota di partecipazione: 180€ ISCRIVITI SUBITO