/* accordion closed by default */

Home » Formazione » ECM » Psicologi

Psicologi

Osservazione e Valutazione del bambino con P.C.I. secondo il concetto Bobath

Obiettivo Formativo ECM: N. 18 Contenuti tecnico professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Durata in ore: 16

Crediti ECM: 25,6

Tipologia: Residenziale – Via Vallerotonda, 13 – 00178 Roma

CONTENUTI FORMATIVI

L’obiettivo di questo corso è in primo luogo, quello di fornire (anche a chi non ha mai partecipato ad un Corso Bobath), un metodo di tipo clinico volto al problem solving, che attraverso l’osservazione del bambino in un’ottica olistica e globale, tipica del Concetto Bobath e dell’approccio N.D.T. (Neuro Developmental Treatment),  metterà tutti i partecipanti in grado di identificare l’ortesi o l’ausilio più idoneo al bambino con Paralisi Cerebrale o Sindrome genetica, secondo questo approccio riabilitativo.

Lo scopo finale è volto all’acquisizione degli strumenti conoscitivi e operativi fondamentali per una corretta scelta di questi dispositivi. Scelta che dovrà essere in accordo con le figure professionali impegnate nella presa in carico del bambino (Medico Prescrittore e Tecnico Ortopedico) e con la famiglia del bambino stesso.

Ciò avverrà attraverso la condivisione di conoscenze teoriche (lezioni frontali con PPT) e analisi di video con casi clinici proposti dal docente, in modo da garantire l’appropriatezza dell’ausilio/ortesi identificato, partendo dall’idea che lo stesso dispositivo, potrebbe non andar bene per tutti i bambini.

Con la stessa ottica, si mira a promuovere la conoscenza dei singoli ausili e ortesi, dimostrando come questi possono sortire effetti diversi a seconda della loro forma, della consistenza, della qualità del materiale o del maggiore/minore contenimento che l’ausilio stesso può offrire.

Solo in tal modo si potrà rispondere efficacemente ai bisogni prioritari ed essenziali al trattamento di quello specifico bambino, in quello specifico momento evolutivo, in modo da sostenere e/o amplificare l’uscita di una determinata funzione.

METODO DIDATTICO

La strutturazione del corso comprende lezioni frontali con il docente ed esercitazioni pratiche in contesti reali simulati.

Potrebbero interessarti: